Autrice

Romance

&

Fantasy

La questione non è diventare ciò che si vorrebbe, ma avere il coraggio di esserlo.
1 (9)
Laura Rocca

A gennaio del 2015 sognavo di pubblicare il mio primo libro.
Mi avevano detto: «Non autopubblicarti, i tuoi libri non li leggerà mai nessuno».
Mi avevano detto: «I sogni sono belli perché sono sogni, la realtà è un’altra cosa».
E io ho risposto che, forse, era così per loro.

La determinazione ti condurrà ovunque tu voglia andare, non esiste fallimento nella determinazione, l’unico fallimento è quello di non aver mai provato.

Non dare ascolto a chi ti dice che i tuoi sogni sono troppo grandi: esistono solo i limiti che ci imponiamo noi stessi, trovare il coraggio di abbatterli è doveroso. Senza sogni non si vive, si esiste e basta.

I limiti dimorano nella testa di chi li ha, nelle azioni di chi se li impone, negli occhi di chi li vuole vedere e nelle parole di chi non vuol sperare.
Laura Rocca

Libri dalla serie

"Le Cronistorie degli Elementi"

La biblioteca di Laura Rocca

Le ultime pubblicazioni

Leggere ci dà la possibilità di trovare un tempo e un luogo solo nostri, ci consente di raggiungere un mondo alternativo dove i personaggi e i luoghi di fantasia diventano la nostra realtà alternativa. Aprire un libro è sempre un’esperienza di vita, positiva o negativa che sia, ci connette con il mondo intimo di chi scrive dandoci l’opportunità, a volte, di scoprire qualcosa in più su noi stessi.

 
Aggiunte scelte con cura

Il compositore di sogni infranti

Ermes e Amethyst

È solo al buio della notte che posso dire ciò che sento. I miei sogni sanno che mi piacerebbe guardarti negli occhi senza temere che tu possa scorgere nei miei una pallida ombra di ciò che non ho mai voluto vedessi.
I miei sogni sanno che identificherei il tuo volto tra un milione, i miei sogni conoscono il desiderio delle mie mani: scoprire come sia accarezzare la tua pelle, assaggiarti.
Vivo nella tua penombra, in quei chiaroscuri di cui cerco di mostrarti solo il nero, nell’0scurità nascondo quei sentimenti che respingo con tutto me stesso e a cui strappo la voce.
Vorrei poter dimenticare il buio che mi acceca, l’aria che manca dai polmoni e, per una volta, poterti abbracciare senza avere paura.
La mia mente mi ricorda che non posso, ma la mia anima non può capire, ha bisogno di te.
A volte,  mi fai davvero credere che potrei guarire, ma poi il buio esplode, scava fino alle ossa, fino a non farmi sentire più il mio stesso cuore e mi rammenta che c’è un prezzo troppo alto da pagare.
I miei sogni lo sanno cosa provo per te e, quando lo rinnego, l’impulso diventa più forte, mi fa a pezzi, la gelosia mi acceca, la rabbia diventa quasi violenta e ti allontano.
I miei sogni mi rivelano ciò che celo e, ogni volta, bruciano un po’ di più.

Respirami
Ordina su Amazon

Trovo che la televisione sia molto educativa.
Ogni volta che qualcuno la accende, vado nell'altra stanza a leggere un libro.

Groucho Marx